Vi trovate a Copenaghen e non sapete quale museo visitare, ma soprattutto non sapete dove poter ammirare le opere d'arte della pittura danese dal 1750 al 1900? Questo breve articolo sarà di aiuto per voi, che siete interessati a inoltrarvi esclusivamente nella PITTURA DANESE. Le collezioni permanenti di tutti i musei a Copenaghen includono ovviamente anche opere d'arte internazionale, ma se volete concedervi una visita conoscendo in modo approfondito le opere di coloro che hanno segnato l'arte danese, allora non potete perdervi i musei che andrò illustrando.
La pittura danese dal 1750 al 1900 comprende l'Età dell'oro (Neoclassicismo e Romanticismo), il Realismo e i Pittori di Skagen, l'Impressionismo di matrice francese, e il primo Simbolismo. I pittori danesi che hanno segnato questi/e movimenti/correnti sono i seguenti:

Christoffer Wilhelm Eckersberg, esponente del Neoclassicismo, è considerato il maestro dell'Età dell'oro in Danimarca; Christen Købke, allievo di C. W. Eckersberg, è stato uno dei pittori più importanti dell'Età dell'oro in Danimarca; Laurits Andersen Ring, si concentra sulla pittura di scene realistiche di contadini e loro abitazioni; Peder Severin Krøyer, Michael Ancher Anna Ancher, pittori di Skagen; Theodor Philipsen, pittore dell'en plein air, risente fortemente dell'Impressionismo francese; e Vilhelm Hammershøi, simbolista. Questi sono solo alcuni dei nomi più importanti e conosciuti, ma ce ne sono molti altri a cui interessarsi: Nikolaj Abraham Abildgaard, Jens Juel, Constantin Hansen, Kristian Zahrtmann, Johan Thomas Lundbye, Viggo Johansen, Vilhelm Bendz.

  • Den Hirschprung Samling. Il museo è stato fondato dal fabbricante di tabacco Heinrich Hirschprung e sua moglie Pauline nel 1902. Con le sue diciotto sale, è una realtà museale particolarmente intima rispetto ad altri musei a Copenaghen. All'interno si vedono, tra gli altri, capolavori di Eckersberg, Købke, A. e M. Ancher, Hammershøi, Krøyer, Philipsen.

pittura2
C. W. Eckersberg, Nøgen kvinde (Donna nuda), 1841.

  • Ny Carlsberg Glyptotek. Il museo è stato fondato da Carl Jacobsen, conosciuto per il marchio di birra Carlsberg, nel 1897. Oltre alla pittura e scultura danesi, la collezione include opere di arte antica, e pittura e scultura francesi. La pittura danese è visitabile al terzo piano; la scultura danese al secondo e al terzo piano. All'interno si vedono soprattutto capolavori di Eckersberg, ma anche di Købke, Abildgaard, Juel, Bendz, Lundbye.

bendz
W. Bendz, Et tobaksselskab (Una sala fumatori), 1827–28.

  • Davids Samling. Il museo è stato fondato nel 1948 dall'avvocato C. L. David, particolarmente conosciuto al tempo per aver difeso il direttore di banca Emil Gluckstadt, accusato del peggiore scandalo finanziario danese, il crollo della banca nel 1922. Nel museo si trova una tra le più importanti (nel nord) collezioni di arte islamica, visitabile al terzo e quarto piano. La pittura danese si trova al primo e al secondo piano, con opere soprattutto di Philipsen, Hammershøj, Eckersberg, Købke, Lundbye. Al primo piano ci sono anche porcellane e argenti danesi.

Philipsen
T. Philipsen, Bissevejr, 1909.

  • Statens Museum for Kunst. La Galleria Nazionale d'Arte è un museo così ricco di opere che una giornata intera non basta per osservarle bene tutte! Della collezione del museo fa parte la sezione di arte europea dal 1300 al 1800, di arte francese dal 1900 al 1930, di arte internazionale dopo il 1900, ma soprattutto di arte danese. La pittura dal 1750 al 1900 si trova al secondo piano. Si possono osservare i capolavori di, tra gli altri, Juel, Abildgaard, Pilo, Købke, Lundbye, Bendz, Zahrtmann, Krøyer, A. e M. Ancher, Hammershøi, Philipsen,.

Zahrtmann
K. Zahrtmann, Leonora Christina i Blåtårn (Leonora Christina nella Torre blu), 1891.

Spero che queste indicazioni rendano più facile la pianificazione della vostra visita a Copenaghen. Nel prossimo articolo illustrerò i musei a Copenaghen dove vedere arte danese dal 1900 ai giorni nostri. 

Se volete saperne di più, contattatemi per prenotare una visita guidata!

A PRESTO!