Se mi chiedeste qual è il mio posto preferito nei dintorni di Copenaghen, sicuramente vi risponderei con una lista di luoghi in cui apparirebbe anche il Museo Louisiana a Humlebæk. Per quali ragioni? Perché mi piace stare a contatto con l'arte e perché al Louisiana questa si relaziona armonicamente con la natura circostante permettendo la fruizione di un'esperienza fantastica.

Ogni stagione si addice alla visita di questa gemma, ma l'autunno ha in serbo qualcosa di estremamente romantico. Uscendo da Copenaghen assistirete infatti allo spettacolo cromatico della natura che in questa stagione è in gran cambiamento. Durante il tragitto da Copenaghen vi troverete improvvisamente affacciati sul mare. Il museo si trova, infatti, lungo la strada costiera ed offre un panorama mozzafiato sullo stretto del Mar Baltico. Riuscireta a scorgere l'isola danese di Ven e la costa svedese da alcune sale all'interno del museo e dallo scenografico giardino delle sculture, che si sviluppa tutto attorno.

Il Museo Louisiana ospita una collezione permanente che consta di opere di pittura e scultura di artisti come Alberto Giacometti, Asger Jorn, Per Kirkeby, Jean Dubuffet, Joan Miró, Andy Warhol, Max Ernst, Alexander Calder, Jean Tinguely, Ugo Rondinone e molti altri. Inoltre, ci sono costanti mostre temporanee. Durante la prossima stagione autunno-inverno troverete "La Luna", un viaggio che vi permetterà di conoscere come la luna è stata rappresentata nel corso della storia da alcuni selezionati artisti (fino al 20 gennaio 2019); "Elemental", un'esposizione sull'omonimo studio cileno di architettura (dall'11 ottobre 2018 al 28 febbraio 2019); "Cecily Brown", la prima mostra in Scandinavia sulle opere dell'inglese Cecily Brown (dall'8 novembre al 2018 al 10 marzo 2019). Vi invito a controllare la pagina ufficiale del museo per sapere quali mostre saranno effettivamente disponibili al momento in cui deciderete di svolgere la vostra visita.

Visitare il Louisiana non significa solamente immergersi nel mondo dell'arte, ma anche vivere la natura circostante. Per questo motivo vi consiglio di dedicare il giusto tempo a questa avventura ed includerla nel vostro programma di visite solo qualora rimaniate a Copenaghen più di qualche giorno. La fretta e la superficialità non vi permetteranno di cogliere l'essenza del museo. Questa regola si applica in generale, non solo al Louisiana, ma visto che questo si trova fuori Copenaghen, è opportuno sottolinerarlo dato che ci sono degli inevitabili tempi di spostamento da considerare.

Quanto tempo dedicare quindi al Louisiana? Una giornata intera, a mio parere. Il museo apre alle 11 del mattino. Fate in modo di essere lì per l'apertura poiché è il momento in cui c'è meno folla. Visitate l'arte e gotedevi il paesaggio sostando nelle varie sale che lo permettono. Esplorate il parco che circonda il museo andando a caccia di sculture nascoste e fate una passeggiata nella spiaggia. Prima di tornare a Copenaghen, se lì è dove alloggiate, fate un salto anche nel paesino di Humlebæk.

Qua sotto vi lascio qualche scatto di ieri! Fatemi sapere le vostre impressioni sulla visita al Louisiana.

Foto: A Spasso con Elena. Tutti i diritti riservati.
Foto: A Spasso con Elena. Tutti i diritti riservati.
Foto: A Spasso con Elena. Tutti i diritti riservati.