Questo dicembre, per il vostro soggiorno a Copenaghen, ho qualcosa di speciale da consigliarvi. Ci allontaniamo dalle grandi catene commerciali e dalle solite idee per rivolgerci verso qualcosa di unico. Ci immergiamo, passo dopo passo, in un'esperienza alternativa in modo da scoprire perle nascoste. Natale è il periodo dell'anno in cui probabilmente acquistiamo più regali, tutti in una volta. Ognuno di loro è prezioso di per sé, ma lo è ancora di più se è stato cercato a lungo, scelto con cura, e se racconta una storia. E' questo il caso dell'abbigliamento, degli accessori, dei poster e dei prodotti alimentari disposti con tanto amore nel mondo retrò di Giuseppina, proprietaria del negozio Piccola Così. All'indirizzo Amagerbrogade 61 – il numero civico è solo una coincidenza! – ci si tuffa in un passato brioso, rivivendo, in particolare, la storia della moda e della musica italiane degli anni '60. Un concetto, quello di Piccola Così, che vuole combinare la passione per la cultura italiana con l'hygge danese. E' il motto del negozio a dichiararlo: "Italiensk hygge og retro". In una strada trafficata, a pochi passi dalla stazione di Amagerbro, ci si può infatti rinchiudere in un guscio accogliente, nel quale dedicarsi allo shopping di regali unici, oppure coccolarsi con dell'ottimo caffè. Questo piccolo angolo magico si trova nel quartiere Amager, a sud di Copenaghen. Se iniziate la vostra passeggiata dal centro della città, dirigetevi verso Christianshavn. Qui, inoltratevi nella zona dei canali fino ad arrivare a Christiania, dove consiglio altresì di visitare il mercatino di Natale, che si trova nel grande edificio grigio Den Grå Hal. Lo troverete aperto dalle 12 alle 20 tutti i giorni fino al 19 dicembre, il 20 dicembre chiuderà invece alle 18. Dopodiché procedete in direzione sud, attraversando i bastioni del vecchio porto commerciale di Cristiano IV. Una volta immessi in Amagerbrogade non dovrete far altro che proseguire fino a trovare Piccola Così, sulla vostra sinistra, oppure avviare il video del successo di Fred Buscaglione e farvi guidare dalla musica!

Collage preso dalla pagina facebook ufficiale di Piccola Così.

Come scrivevo qualche riga fa, ogni oggetto accumula una storia passando di mano in mano e acquisisce un significato speciale nel momento in cui viene regalato a qualcuno che si ama. Il regalo ha il potere di disegnare un sorriso sul volto delle persone, tuttavia, può convertirsi successivamente in una fonte di ricordi indesiderati, di sofferenze e riflessioni. Vi sto presentando Museum of Broken Relationships (Museo delle relazioni finite)un progetto estremamente altruista che si pone come obbiettivo quello di sensibilizzare i visitatori alla condivisione della sofferenza. Si tratta di una mostra temporanea, visitabile nella Torre Rotonda, che conta di innumerevoli oggetti che sono stati regali, donati o ricevuti tra persone che si amavano follemente, credevano di amarsi o facevano finta di amarsi. Le storie sono molteplici e tutte abbastanza toccanti da arrivare al cuore dello spettatore: da t–shirt colorate ad amuleti a mo' di collana, da soffici peluche a pezzi rotti di manichino. Visitare un'esposizione così profonda in un periodo dominato dalla frenesia del modello consumistico, è un'occasione unica per ritagliarsi uno spazio di riflessione e non perdere di vista le priorità della vita. Si tratta di un viaggio emozionante nelle debolezze altrui, un'escursione che fa vibrare le corde della sensibilità e che culmina con la valorizzazione dell'amore che si ha la fortuna di avere nel proprio presente. Dopo aver visitato la mostra, vi consiglio di continuare a salire verso la cima della torre, da cui potrete godere di una vista panoramica di Copenaghen. La Torre Rotonda è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18, il martedì e il mercoledì fino alle 21. Da dopo le 16, il paesaggio si presenta particolarmente romantico e avvolto dalle luci della notte. Per raggiungere la Torre Rotonda con i mezzi pubblici da Amager (dove vi troverete se avrete seguito i miei consigli), sarà necessario che vi rechiate alla stazione di Amagerbro e che prendiate la metro in direzione Vanløse. Fermatevi a Nørreport, da cui la Torre Rotonda sarà raggiungibile in dieci minuti a piedi.

museum-of-broken-relationships
Un oggetto in esposizione. Foto presa dalla pagina ufficiale della Torre Rotonda.

Se sarete o state organizzando di venire a Copenaghen nel periodo natalizio, non dimenticate che tutti i musei saranno chiusi il 24 e il 25 dicembre così come l'1 gennaio. Molti terranno le porte chiuse anche il 26 e la maggior parte rispetteranno un orario ridotto il 31. Prima di pianificare le vostre giornate, controllate quindi gli orari di apertura nelle pagine ufficiali dei musei che vi interessano. La stessa cosa vale anche per i negozi, i supermercati e i ristoranti. Se volete innamorarvi della città, non esitate a prenotare una visita guidata con me! Fatevi ispirare dalle proposte nella sezione "Visite guidate", dove troverete anche un itinerario tutto natalizio!

GRAZIE PER QUESTO FANTASTICO 2016!

TANTISSIMI AUGURI DI BUONE FESTE A TUTTI VOI!

svend-otto
Illustrazione di Svend Otto. Foto presa dalla pagina ufficiale della Torre Rotonda, www.rundetaarn.dk.