La primavera è alle porte e anche in Danimarca il sole comincia a fare capolino più spesso! Quale migliore notizia per chi ha una bella bici ferma in cantina da mesi e la voglia di tornare a riempire i polmoni di aria fresca correndo sotto i caldi raggi del sole - magari in prossimità di bellezze naturali o siti di rilevanza culturale!

Era una delle ultime domeniche di febbraio quando, al risveglio, l'obiettivo della giornata si è rivelato essere un giro in bici sulla costa della Zelanda. Un'avventura fattibile per chiunque si trovi nella zona, anche senza una bici propria, dato che non è difficile né dispendioso affittarne una. L'immagine a lato mostra la strada da me percorsa, ma può essere modificata facilmente in base al luogo di partenza e alla voglia di pedalare!!

Screen Shot 2015-03-07 at 17.59.41

Sono partita esattamente da Virum e ho incontrato in ordine i seguenti paesi: Nærum-Skodsborg-Vedbæk-Hørsholm-Kokkedal-Nivå-Humlebæk-Espergærde-Helsingør. Questi nomi probabilmente non vi dicono nulla, ma sappiate che si affacciano tutti sullo stretto dell'Øresund che separa la Danimarca dalla Svezia e che alcuni ospitano attrazioni di interesse internazionale. Ad Humlebæk per esempio si trova il meraviglioso Museo di Arte Moderna, Louisiana Museum; a Helsingør, il Castello di Kronborg, dove Shakespeare ambientò l'Amleto nonché patrimonio dell'Unesco dal 2000 e in prossimità di Hørsholm, il Museo di Karen Blixen, famosa scrittrice danese. Partendo da Copenaghen si passa anche per Klampenborg (Gentofte), località nota per ospitare una bella spiaggia; una serie di progetti dell'architetto danese Arne Jacobsen, come il complesso residenziale Bellavista e il Teatro Bellevue; il Parco dei cervi e il Parco divertimenti Bakken che conserva montagne russe di legno risalenti al 1932.

Insomma, questo percorso offre una svariata proposta di luoghi da visitare ed esplorarlo in bici permette di conciliare cultura, arte, storia con divertimento, fotografia e soprattutto attività fisica!!

Il pomeriggio di quella domenica, la cui mattina era fantasticamente soleggiata, è stato piuttosto piovoso e ventoso, tanto che sono tornata a casa letteralmente stonfa, ma ne è comunque valsa la pena! In Danimarca il clima muta molto velocemente e quindi è sempre opportuno indossare abbigliamento adeguato o almeno infilarlo nello zaino. Un consiglio: non aprite mai l'ombrello, né a piedi, tanto meno in bici.  Quando piove, soffia anche il vento. Se piove poco, l'ombrello non è utile; se piove tanto, il vento ve lo spacca. L'ideale è avere sempre con sé una mantellina impermeabile.

In Danimarca il ciclismo, come sport o di trasporto, è molto praticato. Le strade di tutto il paese offrono delle larghe piste ciclabili e ci sono anche dei percorsi speciali per i ciclisti, normalmente contrassegnati da un cartello con la margherita.

Bando alle ciance, godetevi le foto che ho scattato durante il mio giro in bici di qualche settimana fa!

7

1

2
Simpatici amici!

4

5

3

6
Finalmente arrivata a destinazione!

Buon divertimento a chi sceglie di provare questo giro e non dimenticatevi di condividere i vostri scatti con me!